Registrazione

Italian Language School

Informazioni

Indirizzo Tel. Fax

Le attività produttive, gli studi dei professionisti, gli ambulatori medici, i musei, le gallerie d’arte, i teatri, gli artisti e i musicisti aprono le porte a Bologna agli ospiti stranieri per mostrare l’Italia di oggi, quella che funziona e che produce per celebrare la IX settimana della lingua italiana tra scienza, arte e tecnologia
Quali elementi connotano il made-in-Italy? Fatto in Italia. Il prodotto made-in-Italy parla italiano.

1.  Il progetto
Nella settimana dal 19 al 25 ottobre 2009 è stato avviato il progetto Made in Italy detto in Italiano che continuerà per tutti il 2010. Porte aperte: di oggi.
L
’Italia che lavora apre le porte agli stranieri  in occasione della IX settimana della lingua italiana nel mondo. 
Le attività produttive in Emilia-Romagna si mettono in mostra.

1. Il film  “Made- in- Italy detto in Italiano” racconta come nasce un prodotto “fatto in Italia” agli stranieri.

2. Il programma gratuito di visite turistico-culturali “Porte aperte: l’Italia di oggi “ offre visite a luoghi di produzione,
a studi di professionisti e a atelier di artisti.
Il programma permette ai turisti stranieri  di conoscere l’Italia di oggi incontrando i colleghi del proprio ambito professionale.
Chi lo desidera può imparare l’italiano del lavoro, della tecnica, della scienza e dell’arte. Sono aperti inoltre gratuitamente 40 musei del Comune di Bologna.

2. Visite
Le attività produttive, gli studi dei professionisti, gli ambulatori medici, i musei, le gallerie d’arte, i teatri, gli artisti e i musicisti aprono le porte a Bologna agli ospiti stranieri per mostrare l’Italia di oggi, quella che funziona e che produce.
Il programma continuerà anche dopo la conclusione delle celebrazioni.

Aprono le porte:
a. 80 aziende per mostrare l’applicazione della scienza e della tecnologia.
b. alcuni ordini professionali (notai, medici ecc.)  oltre 30  professionisti sono disposti a incontrare i colleghi stranieri.
c. 40 musei, palazzi storici, alcuni teatri, gallerie d’arte e studi di artisti per mostrare in italiano l’arte nei luoghi
di espressione e di produzione.
d. 10 studi artistici sono pronti ad accogliere gli stranieri e mostrare le fasi del loro lavoro

 

3. Le attività
a. visite guidate nelle attività  in funzione per vedere e discutere la  produzione scientifica e tecnologica. 
b. incontri con professionisti dei diversi settori produttivi e amministrativi per persone singole o piccoli gruppi.
c. programmi di visite a musei, a gallerie d’arte, a studi di artisti, concerti e gruppi musicali.
d. si parla in italiano dove si lavora con l’italiano. L’immersione nel contesto italiano è sostenuta da una
breve introduzione  in lingua inglese, qualora  necessario.
-
Industria  (Settore: meccanica, biomedicale, packaging, altro)
- Commercio (Settore:abbigliamento, alimentare, ristorazione, altro)
-
Servizi (Settore: banca, notariato, legali, scolastici, ospedalieri, altro)
-
Agricoltura (Settere: ortofrutticolo, vinicolo, altro)
- Arte( Settore: pittura, scultura, arti minori, contemporanea, antica, altro) Il  Focus della visita dipende dagli interessi dei partecipanti che definiscono il proprio  interesse  particolare.

3.1 Esempio di una settimana
Se ci sono 1-2 persone interessate a un certo settore organizziamo almeno 2 visite (eventualmente 3 visite se sarà possibile).
Se ci sono 3-4  persone organizziamo almeno 3 visite(eventualmente 4 visite se sarà possibile).
Se ci sono 4-5  persone organizziamo almeno 4 visite (eventualmente 5 visite se sarà possibile).
Se ci sono  6 – 10 persone organizziamo almeno 5 visite (eventualmente 6 visite se sarà possibile).
Se ci sono  11-20  persone organizzeremo almeno 6  visite (eventualmente 7 visite se sarà possibile).  
Se le persone interessate per quel settore  sono più di 20  allora sono previste 8 visite.

  4. Enti 
a.
Cultura Italiana propone  e coordina il progetto.
Cultura Italiana è un Istituto che diffonde la lingua e la cultura italiana nel contesto del lavoro a Bologna.
Ingegneri, architetti, medici vengono a Bologna e incontrano colleghi italiani e imparano la lingua.
Anche chi viene per turismo ha l’opportunità di visitare luoghi autentici di lavoro, scuole, ospedali.
L’Italia di oggi ma anche la storia e arte dell’ Italia del passato.

Il compito di Cultura Italiana è quello di insegnare a comunicare in italiano nel contesto, applicato ai  diversi settori.
Cultura Italiana risponde alle diverse richieste (diverse per interessi, culture, motivazioni e utilizzazioni).
Gli studenti adulti  imparano a comunicare usando la lingua italiana in modo italiano.
Il progetto è patrocinato da:

b. Comune di Bologna , Assessorato alla Cultura e Assessorato  al Turismo e Attività Produttive

c. Oltre 80 aziende del territorio emiliano dell’Associazione Amici del Museo del Patrimonio Industriale partecipano
al programma dell’italiano nel contesto della scienza e la tecnologia. Queste aziende offrono un ampio spettro
dal packaging alla motoristica, dal biomedicale all’eterogenea realtà produttiva delle piccole e medie imprese.
Rappresentano la particolare tradizione  della meccanica automatica e motoristica della regione Emilia-Romagna con 5 secoli di storia (telai della seta nel 1600) Un esempio internazionale dell’aumento del sapere tecnico scientifico.
I loro prodotti, che si collocano nella fascia delle produzioni ad alto contenuto tecnologico,sono una delle espressioni migliori della capacità italiana di fondere insieme innovazione e flessibilità, caratteristica distintiva e formula vincente del Made in Italy.
L’ elevata propensione all’internazionalizzazione riguarda un alto numero di stabilimenti all’estero, dipendenti, partner, clienti e fornitori stranieri. Formano così un nodo naturale di una rete di scambi con l’estero che può essere  valorizzata attraverso la IX settimana
della lingua italiana nel mondo.

d. Provincia di Bologna e altri Assessorati di Comuni della provincia di Bologna hanno dichiarato disponibilità a partecipare al progetto, in particolare per il tema  de “la lingua italiana nel contesto dell’arte”.

e. Notai, Architetti, Medici e altri Ordini professionali

f. contatti con le diverse Gallerie d’Arte e artisti  della città che permettono di visitare  gli studi e di comunicare in italiano.
Musicisti, cantanti lirici, complessi, gruppi musicali, giovani formazioni sono lieti di incontrare e di esibirsi per gli ospiti stranieri della IX settimana della lingua italiana.

5. Alloggio
Appartamento condiviso con altre persone
singola Euro 185 per settimana 
doppia Euro 135 per settimana/persona

Appartamento condiviso con altri (bagno privato)
singola Euro 215 per settimana 
doppia Euro 150 per settimana/persona

Appartamento indipendente
1 letto da Euro 290 a 320 a settimana
2 letti da Euro 350 a 400 a settimana

Hotel 2/3 stelle
singola da Euro 70 a 95 per giorno 
doppia da Euro 95 a 125 per stanza al giorno

Hotel 3/4 stelle
singola da Euro 80 a 145 per giorno
doppia da Euro 125 a 200 per stanza al giorno


6. Il progetto si rivolge a:
Chi ha frequentato un corso di lingua e cultura italiana in Italia negli ultimi anni (si calcola un potenziale di 60.000 all’anno tra gli studenti delle Università per stranieri e delle scuole private di ASILS)

Dipendenti stranieri, collaboratori, fornitori, clienti delle 80 aziende che lavorano sui mercati internazionali.

Studenti IIC all’estero.

Studenti di italiano delle scuole pubbliche tedesche. Cultura Italiana organizzava con IIC di Monaco i corsi di perfezionamento sulla Civilta’ Italiana per tutti gli insegnanti dei Licei della Baviera. Gli studenti sono potenziali fruitori.

Studenti di Italianistica delle diverse università straniere.

Studenti di ingegneria meccanica, disegno industriale, varie materie tecniche e scientifiche delle Università, interessati a visitare le prestigiose aziende italiane del settore, studenti delle accademie di belle arti, artisti che intendono visitare gli studi di artisti italiani, musicisti, cantanti, studenti di ingegneria, architettura, legge, turismo, e altro che vogliono conoscere professionisti italiani. Ordini professionali, professionisti dei diversi settori.  

Ordini professionali che  partecipano al progetto:

Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri; www.odmbologna.it 
Via Giovanna Zaccherini Alvisi, 4 
40138 Bologna (Emilia Romagna), Italy 
 +39051399745  
 
Consiglio Notarile di Bologna 
http://www.notaibologna.it/ 
Via San Domenico n. 11 
Tel:  +39051/33/0758  
Fax: 051583145 
Email: 
consigliobologna@notariato.it

Altri Ordini professionali: 

Ordine dei Giornalisti
(Ordine dei Gionarlisti’s website provides information on its agenda,policies, fees, enrollment, activties, events, courses, and news) 

Ordine degli Psicologi
(Ordine degli Psicologi’s website provides information on its agenda, policies, and its code of conduct, as well as information on initiatives offered by the association’s psychologists, including services for abuse victims) 

Ordine dei Chimici di Bologna 
(Members of Ordine dei Chimici di Bologna include chemists who are residents of Bologna and Ravenna. This organization offers benefits that allow its members to protect their moral and legal rights as professionals)

Collegio dei periti industriali
(This organization’s website provides information on their fees, events, activities and conventions, as well as their available services, such as consultation) 
 

Ordine degli Avvocati
(This website provides information pertaining to the organization’s agenda, policies, and enrollment, as well as the activities and services it organizes for its members)

 

 

 

Il Progetto è supportato dall'Associazione Amici del Museo del Patrimonio Industriale, che raggruppa tutte le principali realtà produttive del territorio bolognese ed opera per lo sviluppo della cultura

L’ Associazione Amici del Museo del Patrimonio Industriale nasce nel 1997 come ONLUS, per consolidare la cultura d’impresa e il profondo legame tra realtà produttiva e mondo della formazione attraverso la promozione del progetto culturale del Museo del Patrimonio Industriale di Bologna.

Dal 2005 è diventata un’ Associazione riconosciuta dalla Regione Emila-Romagna, che raggruppa oltre 80 tra le più significative realtà aziendali del territorio. Fortemente voluta da industrie, imprenditori, fondazioni e associazioni di categoria dell’area industriale bolognese, è un club di eccellenza che attraverso la collaborazione tra piccole e grandi imprese promuove azioni di sviluppo e innovazione in vari campi; dalla produzione, ai servizi fino all’istruzione. Realtà fortemente dinamica e in evoluzione, l’Associazione, vede costantemente aumentare le aziende che si riconoscono nel suo statuto e desiderano condividerne gli ideali e gli scopi.

Attualmente è composta da realtà produttive forti e significative del territorio, principalmente legate ai settori del packaging e della meccanica, storici motori di sviluppo dell’economia locale, senza dimenticare il biomedicale e l’eterogenea realtà produttiva di piccole e medie imprese. L’Associazione, in collaborazione con il Museo, l’Istituto Tecnico Aldini-Valeriani e la Fondazione Aldini-Valeriani, promuove progetti per la valorizzazione e promozione della cultura  e formazione tecnica rivolti ai giovani e al mondo dell’istruzione; e progetti per mettere in contatto il mondo della Ricerca e Sviluppo con quelle delle Aziende. Farsi ponte tra il mondo della cultura, rappresentato dal Museo, e quello dell’impresa locale è uno degli obiettivi primari dell’Associazione, nell’ottica di sensibilizzare le nuove generazioni alla vitalità del settore industriale.

Ideatrice di Programma Quadrifoglio (www.programmaquadrifoglio.it); questi i progetti a cui collabora più attivamente:

R&D Days - International Forum on Project Development  evento annuale organizzato con lo scopo di creare un legame tra i principali Enti di Ricerca internazionali e le Aziende locali e nazionali, presentando a queste ultime metodologie di collaborazione vincenti nel settore dello sviluppo di progetti industriali. Dal 2009 il Forum rappresenta il cuore della manifestazione R2B, organizzata in partnership con Regione Emilia Romagna e BolognaFiere.

Research Field Training I laureati del corso di laurea in Tecnologie Fisiche Innovative, terminato il corso di studi, hanno l’opportunità di spendere un periodo di specializzazione post lauream all’interno di uno dei centri di ricerca che collaborano col Programma Quadrifoglio nell’ambito di R&D Days. Essi verranno impiegati su progetti di ricerca applicata afferenti ai differenti settori dell’innovazione industriale.

Progetto Orientamento consapevole si rivolge agli studenti di II media e valorizza la cultura e formazione tecnica attraverso un percorso di conoscenza sia laboratoriale che del distretto produttivo di Bologna, con visite alle più importanti Aziende del territorio. 
 

“Attraverso il museo le aziende guardano al proprio passato, attraverso l’Associazione il museo guarda al proprio futuro”
(Ing. Fabio Rangoni, Presidente di Mortara Rangoni Europe)

www.amicidelmuseo.org