BOLOGNA 2000
UN CONVEGNO PER RILANCIARE IL MADE IN ITALY

Ma all’estero come ci vedono? Prende le mosse da questa domanda il convegno “Tra cultura e Made in Italy” che si terrà il 3 e il 4 marzo nella Sala di Rappresentanza della Carisbo, promosso nell’ambito di Bologna 2000 dall’assessorato alla Cultura della Provincia e dalla scuola per stranieri, Cultura Italiana. Un modo originale, ha spiegato l’assessore alla Cultura, Macciantelli, per ‘cercare le chiavi che meglio ci rappresentino all’estero’. Vale a dire istituti di cultura , ambasciate e consolati che “sono una presenza importante, ma sempre più penalizzata dalla mancanza di risorse”.
Eppure all’estero la domanda di italianità, cresce. Mancano invece, risposte capaci di promuovere il marchio.
Obiettivo del convegno, che porterà venerdì a Bologna il ministro degli Esteri Lamberto Dini e del commercio per l’Estero Piero Fassino, è di “trovare il modo perché la cultura bolognese diventi un punto stabile di attrazione per il turismo culturale nel mondo”.

Elias Calessi